Cronaca Centro / Piazzale della Stazione

Rapina un minorenne, poi prende a calci e pugni i poliziotti

L'episodio sabato pomeriggio nella zona della stazione di Brescia, arrestato un 32enne marocchino

Ancora scene da ‘Bronx’ nel piazzale della stazione di Brescia. Protagonista un 32enne marocchino, ubriaco fradicio,  che prima se l’è presa con un ragazzino e poi con gli agenti dell’equipaggio Camper e dalla Volante Carmine, che ha minacciato di morte e colpito con calci e pugni. 

Il tutto è nato dal furto di un paio d’occhiali da sole: il ragazzino a cui erano stati sottratti si è rivolto immediatamente agli agenti, presenti sul piazzale della stazione, ai quali ha anche indicato il luogo esatto dove trovare il ladruncolo.

I poliziotti si sono quindi precipitati sul posto indicato e, grazie  alla descrizione fornita dal giovane,  hanno riconosciuto subito lo straniero, che calzava sulla testa gli occhiali rubati. Interrogato sulla proprietà degli occhiali, il 32enne marocchino- L.K. le iniziali - ha ammesso che non erano suoi e li ha riconsegnati spontaneamente ai poliziotti.

La situazione è degenerata quando gli agenti gli hanno chiesto i documenti: il 32enne si sarebbe alterato e avrebbe cominciato ad insultarli, poi li avrebbe minacciati di morte. Infine è passato ai fatti, sferrando calci e pugni.

L’uomo non si è placato nemmeno durante il tragitto verso la Questura di Brescia: se la sarebbe presa con il finestrino dell’auto dei poliziotti, che avrebbe  frantumato a suon di calci. Identificato negli uffici della Questura è stato arrestato per rapina aggravata, resistenza, minacce gravi e lesioni a Pubblico Ufficiale e per danneggiamento.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapina un minorenne, poi prende a calci e pugni i poliziotti

BresciaToday è in caricamento