Volante accerchiata, lancio di sassi e bottiglie: poliziotti in fuga

Accerchiati e aggrediti da una trentina di persone, sabato notte in Via Ziziola a Brescia: serata da incubo per due agenti della Questura, chiamati a intervenire a seguito di una lite

Il vetro sfondato, ammaccature sul tettuccio e sul cofano, graffi e quant'altro: non c'era altra soluzione, se non quella di scappare. Le cose potevamo mettersi male, eccome: una volante della Questura di Brescia, sabato notte, è stata accerchiata da almeno una ventina di persone. Che non hanno esitato a lanciare monete, sassi e bottiglie ai poliziotti.

Notte da incubo, in città, per i due agenti in servizio. Chiamati a intervenire al Social Club di Via Ziziola, probabilmente per una lite. Un episodio da poco, preludio però di una situazione ben più complicata. Avviene tutto all'esterno.

Mentre i poliziotti sono ancora dentro, la loro auto – una Fiat Bravo – viene circondata, o perlomeno avvicinata. Gli agenti tornano all'auto, in quel momento viene scagliata una bottiglia che li sfiora. Alla richiesta di chiarimenti, l'unica risposta è il silenzio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pranzo in trattoria, 280 euro di multa a 26 operai: "Come possono mangiare al gelo?!"

  • Zone gialle, arancioni e rosse, cosa succede il 6 dicembre: c'è attesa per la Lombardia

  • Il dramma di Matteo, papà di due bambini: ucciso dalla malattia a 38 anni

  • Ragazza di 13 anni scomparsa con l'amica, madre disperata: "Torna a casa amore mio"

  • Il governo approva il decreto per il Natale: i divieti e le regole sugli spostamenti

  • Tragico incidente: Valeria Artini, promessa del volley, muore a 16 anni

Torna su
BresciaToday è in caricamento