Cronaca

Torna a casa nonostante il divieto del giudice, poi prende a pugni i poliziotti: arrestato

La vicenda in città: a rivolgersi alla Polizia era stata la nonna del giovane poi arrestato.

Foto d'archivio

Quando la nonna lo ha visto varcare la soglia di casa ha subito dato l’allarme. Il giovane non avrebbe infatti dovuto trovarsi lì, dato che a causa del suo atteggiamento violento era stato sopporto al divieto di avvicinamento all’abitazione dei familiari. Ma l’intervento della Polizia non è servito a farlo desistere. Anzi. Il giovane, un 34enne con precedenti per spaccio, avrebbe letteralmente perso la testa: si sarebbe scagliato contro gli agenti e nella successiva colluttazione li avrebbe colpiti anche con dei pugni. 

Bloccarlo non è quindi stato affatto semplice. Una volta fermato, per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale, è stato anche perquisito: addosso aveva 70 grammi di cocaina e 15 di hashish. Alla lista dei reati si è quindi aggiunto quindi anche lo spaccio, nonostante il 34enne abbia tentato di giustificare il possesso delle sostanze con l’uso personale. L’arresto è stato poi convalidato e il 34enne è stato sottoposto all’obbligo di firma quotidiano.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torna a casa nonostante il divieto del giudice, poi prende a pugni i poliziotti: arrestato

BresciaToday è in caricamento