Cronaca Via Milano / Via Martino Franchi

"Le birre non le pago", sfigura a pugni il volto del negoziante

Folle e gratuita aggressione in un negozio di via Martino Franchi a Brescia. Arrestato un cittadino moldavo, autore di una violenta aggressione per tre bottiglie di birra

Entra in un minimarket e sfigura a pugni il volto del titolare. Il motivo? Non voleva pagare tre bottiglie di birra. E' successo domenica, verso le 16:00, in via Martino Franchi a Brescia.

Sul posto sono intervenuti gli agenti della Polizia di Stato, in soccorso del cittadino pakistano (classe 1970) aggredito. L’uomo, con il volto tumefatto, ha riferito ai militari che - poco prima - erano entrati nel negozio due uomini, uno dei quali, prese le bottiglie, si è diretto verso l’uscita del negozio senza pagare.

Richiamato dal negoziante, è tornato indietro e ha iniziato a colpirlo più volte al volto e sul corpo, nonostante la persona che era con lui cercasse di calmarlo.

I due sono poi usciti velocemente e si sono allontanati in direzione di via Camozzi. Giunta la Volante e raccolta la descrizione dei due stranieri, sono iniziate le ricerche in zona: i due malviventi sono stati rintracciati mentre camminavano lungo via Fratelli Ugoni.

B.V., moldavo del 1986, si è mostrato da subito nervoso: aveva ancora le sporche di sangue. Riconosciuto dalla sua vittima, è stato condotto in Questura e arrestato per rapina aggravata.

Già pregiudicato per reati contro il patrimonio ed irregolare sul territorio, è stato incarcerato a Canton Mombello. L’uomo che era con lui, anch'egli moldavo ma di sei anni più vecchio, è stato identificato e rilasciato.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Le birre non le pago", sfigura a pugni il volto del negoziante

BresciaToday è in caricamento