menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Brescia, controllore della metro pestato a sangue: due arresti

Si tratta di due giovani cittadini moldavi. Uno dei tre che ha partecipato al pestaggio, invece, è riuscito a lasciare l'Italia e al momento non è rintracciabile

Dopo quasi un mese di indagini, i carabinieri del Norm di Brescia hanno assicurato alla giustizia due dei tre cittadini stranieri responsabili dell'aggressione, avvenuta il 9 maggio scorso, a un controllore della metropolitana, pestato a sangue per aver tentato di difendere una ragazza vittima di una rapina alla stazione Casazza..

Il malcapitato era stato accerchiato e poi aggredito selvaggiamente, con calci, pugni e bastonate, finendo poi in ospedale con una prognosi di 20 giorni.

I militari sono giunti ai tre malviventi grazie alle immagini del circuito di videosorveglianza. Una volta identificati, è iniziata una vera e propria caccia all'uomo, che si è conclusa mercoledì sera in via San Faustino, dove sono stati riconosciuti e arrestati.

A finire in manette due ragazzi di 19 anni, entrambi di nazionalità moldava e regolari in Italia. Il terzo, cugino di uno dei fermati, è riuscito a lasciare il paese ed è tornato in patria.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento