rotate-mobile
Venerdì, 24 Maggio 2024
Cronaca

Si accoltella da solo, poi lancia sedie e bottiglie contro i poliziotti

Ancora disordini a Canton Mombello

Ancora gravi disordini all’interno del carcere di Canton Mombello. Nella serata di venerdì, un detenuto ha dato in escandescenze all’interno dell’infermeria del penitenziario: mentre effettuava una visita psichiatrica, ha iniziato ad agitarsi senza apparente motivo, fino a passare alle vie di fatto sfondando e sradicando due porte degli ambulatori; con una lametta si è poi procurato dei tagli al torace. 

Non senza fatica, i pochi poliziotti in servizio lo hanno riportato alla calma. Informato dell’accaduto, il comandante del carcere si è recato in infermeria per sincerarsi delle condizioni del detenuto. Purtroppo, è stato a sua volta oggetto di insulti, minacce e poi persino rincorso: brandendo in mano una forbice, l'esagitato gli ha pure scagliato addosso un attaccapanni sradicato dalla parete, seguito da una sedia, alcune bottiglie e un termometro da parete. 

Alla fine gli agenti sono riusciti a bloccarlo a terra. Durante la zuffa, due di loro sono rimasti feriti, riportando contusioni agli arti superiori ed inferiori tanto da essere stati costretti alle cure in pronto soccorso (sono stati dimessi entrambi con dieci giorni di prognosi).

"Ancora una volta – spiega Lo Presto, coordinatore regionale della Fp CGIL Polizia penitenziaria – la casa circondariale di Brescia è teatro di gravi disordini a causa della presenza di soggetti estremamente pericolosi per se stessi e per gli altri. A farne le spese sono sempre i poliziotti, costretti ad intervenire a mani nude senza alcun mezzo di protezione o di difesa". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si accoltella da solo, poi lancia sedie e bottiglie contro i poliziotti

BresciaToday è in caricamento