Cronaca Centro

A Brescia la giornata mondiale per la donazione midollo osseo

SABATO 24 SETTEMBRE: l'Admo scende in piazza per sensibilizzare la donazione di midollo osseo. Punti di incontro in corso zanardelli e piazza Loggia

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BresciaToday

Sabato 24 settembre 2011 in tutte le piazze d’Italia i clown di corsia dell’Associazione Vip Italia Onlus e i volontari ADMO saranno a disposizione per chiunque volesse conoscere meglio il mondo della donazione di midollo, grazie al quale ogni anno vengono salvati migliaia di malati di leucemia e altre gravi malattie del sangue. A Brescia l’evento si terrà dalle 9 alle 13 in Corso Zanardelli e dalle 14 alle 19 in Piazza Della Loggia.

Saranno presenti i clown di corsia, che animeranno la giornata con giochi e truccabimbi, e i volontari di ADMO che potranno raccogliere le “promesse di donazione” di tutti coloro che decideranno di unirsi al “glorioso esercito” dei donatori italiani (ormai quasi 400.000).  

Per Informazioni: ADMO Lombardia Onlus Tel. 02 39005367 info@admolombardia.org

CHI E’ ADMO? L'Associazione Donatori Midollo Osseo ha come scopo principale quello di informare la popolazione italiana sulla possibilità di combattere le leucemie, i linfomi, il mieloma e le altre neoplasie del sangue attraverso la donazione e il trapianto di midollo osseo. Sono molte le persone che ogni anno in Italia necessitano di trapianto, ma purtroppo la compatibilità genetica è un fattore molto raro, che ha maggiori probabilità di verificarsi tra consanguinei. Per coloro che non hanno un donatore consanguineo, la speranza di trovare un midollo compatibile per il trapianto è dunque legata all'esistenza del maggior numero possibile di donatori volontari tipizzati, dei quali cioè sono già note le caratteristiche genetiche, registrate in una banca dati. Si valuta che in Italia siano necessari circa 1.000 nuovi donatori all'anno.

Una stima che è destinata a subire un notevole aumento - se si tiene conto del fatto che il trapianto delle cellule staminali presenti nel midollo osseo è attualmente al centro di ricerche anche nel campo dei tumori solidi - mentre stanno diventando di routine alcune applicazioni in campo genetico, come nel caso delle talassemie. In questo panorama, ADMO svolge un ruolo fondamentale di stimolo e coordinamento: fornisce agli interessati tutte le informazioni sulla donazione del midollo osseo e invia i potenziali donatori ai Centri Donatori afferenti al Registro Italiano dei Donatori di Midollo (IBMDR), presso i quali, con un semplice prelievo del sangue, vengono tipizzati. I dati vengono sono poi gestiti da IBMDR nel più assoluto rispetto della normativa sulla privacy. Nel 1990, anno di nascita di ADMO, i donatori italiani erano 2.500. A oggi gli iscritti sono oltre 370.000.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Brescia la giornata mondiale per la donazione midollo osseo

BresciaToday è in caricamento