Lezioni a domicilio, professore bresciano abusa di una 14enne

Agli arresti domiciliari un uomo di 46 anni residente al confine con il Mantovano: dopo la denuncia dei genitori della ragazzina è stato beccato in flagranza di reato dagli uomini della Questura di Brescia

Tornato a casa, agli arresti domiciliari. Il professore di musica di 46 anni accusato di aver abusato sessualmente di una sua allieva, circa un anno fa, quando la ragazza aveva ancora 14 anni. Denunciato dai genitori della giovane: si erano accorti che qualcosa non andava, hanno trovato quei messaggi così provocanti, segni inequivocabili di una relazione in corso.

“Noi ci amavamo”, avrebbe detto il 46enne ai giudici. L’avrebbe convinta a lasciarsi andare forte della sua posizione, del suo ruolo. Dava lezioni a domicilio, spesso i due si trovavano soli in casa. Ci sono volute poche settimane affinché il rapporto di fiducia instaurato tra di loro diventasse qualcosa di più.

Beccato dagli agenti della Questura di Brescia. Intercettazioni telefoniche e ambientali, fino al ‘blitz’ con cui è stato praticamente colto in flagranza di reato, nella sua abitazione al confine con il mantovano. Arrestato, ora è ai domiciliari a casa della madre, a Mantova città.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Zone gialle, arancioni e rosse, cosa succede il 6 dicembre: c'è attesa per la Lombardia

  • Pranzo in trattoria, 280 euro di multa a 26 operai: "Come possono mangiare al gelo?!"

  • Il dramma di Matteo, papà di due bambini: ucciso dalla malattia a 38 anni

  • Ragazza di 13 anni scomparsa con l'amica, madre disperata: "Torna a casa amore mio"

  • Ubriaco, cerca di fermare le auto in transito: ragazzo travolto e ucciso

  • Si compra la cocaina con i soldi delle multe: sospeso agente della Locale

Torna su
BresciaToday è in caricamento