Cronaca Via Milano / Piazzale Garibaldi

In piazza contro sessismo e violenze: "Una società giusta è femminista"

Giovedì mattina il corteo organizzato dal Kollettivo Studenti in lotta ha sfilato per le vie della città per 'una società femminista, aniticapitalista e priva di ogni discriminazione'

Il corteo in città © Bresciatoday.it

È cominciata con la manifestazione degli studenti la giornata bresciana di Sciopero al femminile, organizzata, in occasione della festa della donna, dalla rete locale "Non una di meno". Un centinaio le ragazze, e i ragazzi, che si sono dati appuntamento alle 9 di giovedì mattina in piazza Garibaldi per protestare contro il sessismo e le violenze di genere.

Il corteo ha sfilato per le vie del centro cittadino per ribadire che "Un'altra società è possibile e necessaria: una società giusta è femminista, anticapitalista e priva di ogni discriminazione"

"Ogni giorno tra i banchi di scuola assistiamo a scene o commenti sessisti - spiega una delle promotrici della manifestazione -. Basta aprire un qualsiasi social network per rendersi conto che ci hanno educati a una cultura maschilista che penalizza chi decide di comportarsi in maniera diversa, che ci divide in donne di serie A: le brave ragazze; e donne di serie B: quelle cattive."

"Rivendichiamo la libertà di postare sui social quello che ci pare - prosegue - che sia una fotografia o un commento, pretendendo il pieno rispetto della nostra persona, la libertà di vivere la nostra vita sessuale con chiunque ci pare senza essere giudicate e senza rischiare di essere colpevolizzate se dovessimo subire violenze- Lottiamo anche contro la violenza nei tribunali e contro le istituzioni che dovrebbero tutelate le donne ma, invece, assolvono gli stupratori".

Altri due gli appuntamenti della giornata di protesta: alle 17 in Piazza Loggia saranno letti testi per bambini e bambine per smontare gli stereotipi di genere, mentre un'ora più tardi partirà il corteo «Non una di meno».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In piazza contro sessismo e violenze: "Una società giusta è femminista"

BresciaToday è in caricamento