Grande magazzino di moda taroccata: espulso un senegalese

L'operazione condotta dalla Guardia di Finanza in collaborazione con gli agenti della Polizia Locale di Brescia ha portato alla luce un magazzino del falso di abiti, borse e abbigliamento in generale, che veniva smistato dall'appartamento in città a tutta la Provincia. Espulso un 39enne senegalese

BRESCIA – Grandi marche scontatissime. Potrebbe sembrare lo slogan di un negozio che svende gli ultimi capi estivi rimasti, e invece è la storia di uno stock di abiti falsi allestito da un 39enne senegalese in un appartamento in città.

L’uomo aveva dato vita a un vero e proprio bazar, rigorosamente del contraffatto: abiti, borse e cinture pronte per partire alla volta dell’intera Provincia. 

Le Fiamme Gialle sono arrivate a sgominare il traffico dopo un mese di appostamenti, conclusi – in collaborazione con la Polizia Locale di Brescia - con il sequestro di oltre mille capi e col decreto di espulsione del cittadino senegalese.

A destare l’allerta dei militari, il sospetto viavai di persone da e verso l’appartamento anche a nottee fonda. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La nuova star della dieta? Un nutrizionista bresciano: "Ecco il mio metodo"

  • Tutte le regioni zona gialla a dicembre, ma si va verso il divieto di spostamento

  • Tragedia in paese: giovane uomo si chiude in garage e si toglie la vita

  • Maestra positiva al Covid: "Dolori allucinanti, anche alla testa. Ho temuto d'essere morta"

  • Lago d'Iseo: le storie e i segreti dell'Isola di Loreto in onda su Italia Uno

  • Zona rossa: il ristorante rimane aperto a pranzo, ed è tutto a norma di legge

Torna su
BresciaToday è in caricamento