Cronaca

Brescia: ondata di furti nelle piazze del centro

In 15 giorni una decina di attività commerciali della zona sono state visitate da professionisti dello scasso che si accontentano di magri bottini. Più che il maltolto sono i danni arrecati alle vetrine dei bar e dei negozi a pesare sul bilancio dei commercianti.

Piazza Duomo, Piazza Vittoria e Piazza della Loggia nel mirino dei ladri. In 15 giorni una decina di attività commerciali della zona- il Moma, lo Storico Caffè, il Perimetro, il Signor Vino, in piazza Duomo; il negozio d'abbigliamento Mille Manie e la Casa Bar in piazza Vittoria; il caffè della Stampa, la Vineria e l'Oste Sobrio  in piazza della Loggia-   sono stati visitati da professionisti dello scasso, che si accontentano di magri bottini. Nessun commerciante è così sprovveduto da lasciare l'incasso di giornata in negozio e, se il colpo riesce, i malviventi se ne vanno con gli spiccioli rimasti nella cassa, qualche bottiglia di vino pregiato o qualche piccolo apparecchio tecnologico. 

Approfittano del buio e del vuoto desertico in cui cade la zona centrale della città nella tarda notte, la banda della scasso  entra in azione spaccando le vetrine. Se il colpo non riesce, ritorna nelle  notti successive per sfondare la porta principale o gli ingressi laterali munendosi di un piede di porco.  Tanta fatica per un bottino magro, perché nelle casse dei commercianti non ci sono che monete e spiccioli. Il problema, più che il maltolto, sono i danni arrecati alle attività commerciali.  L'ultimo colpo nella notte tra mercoledì e giovedì al  Moma, nelle cui vetrine infrante si specchia il Duomo. Il proprietario del bar, Marco Monticelli, è esasperato: “ Da giugno dell'anno scorso abbiamo già subito tre tentativi di furto. Prima hanno tentato di romper le vetrate, che però sono antisfondamento: le hanno scheggiate, ma non sono riusciti ad entrare. Mercoledì notte, invece, hanno forzato la porta d'ingresso con un piede di porco e sono riusciti ad entrare. Si sono portati via neanche 60 euro e l'I-Pod che usavamo per riprodurre la musica. I danni arrecati sono,  però, di 3000 euro e  l'assicurazione mi risarcisce per 1000.” Guarda il video

I commercianti della  zona hanno fatto presente la situazione sia ai Carabinieri che al Sindaco, Emilio del Bono, che, racconta Monticelli: “Una notte ha fatto dei giri di perlustrazione con gli uomini delle volanti. La sorveglianza della zona è anche aumentata e ogni 30 minuti passa un pattuglia”.

Misure che, a  quanto pare, non bastano a scoraggiare la banda dello scasso, che nella notte tra giovedì e venerdì ha colpito ancora. Ma, questa volta, si è spostata nel quartiere del Carmine per far visita a un negozio di parrucchiere.

“Le pattuglie non servono a fare da deterrente e questo sistema non sta dando risultati, perché ci sono molte via di fuga e anfratti dove i malviventi possono nascondersi quando si accorgono delle volanti” conclude il proprietario del  Moma che suggerisce: “forse sarebbe meglio che a presidiare la zona fossero degli agenti in borghese.”

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Brescia: ondata di furti nelle piazze del centro

BresciaToday è in caricamento