menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Brutali pestaggi alla sua ex davanti alla figlia piccola: arrestato dai carabinieri

Era già stato arrestato la scorsa estate, ma è finito di nuovo in carcere il 37enne camuno che per mesi avrebbe maltrattato e picchiato la sua ex, madre di una bimba di pochi anni

Era già stato arrestato la scorsa estate, e per lo stesso motivo: maltrattamenti in famiglia, nei confronti della sua ex compagna. Ma dopo un breve periodo trascorso in custodia cautelare era tornato in libertà. Pochi mesi più tardi, purtroppo, è tornato alla carica: è stato nuovamente arrestato dai carabinieri di Breno, e ora trasferito in carcere a Canton Mombello.

Il protagonista della vicenda è un 37enne camuno già noto alle forze dell'ordine: è accusato di aver ripetutamente maltrattato e aggredito fisicamente la sua ex compagna, una donna di 44 anni. Dopo l'arresto dell'agosto 2020 era seguita la misura del divieto di avvicinamento. Ma nonostante il provvedimento in atto, l'uomo aveva cercato comunque di riavvicinare la sua ex.

Minacce e violenze anche davanti alla figlia piccola

Certo i suoi intenti non erano quelli di ricostruire il rapporto, fanno sapere i carabinieri, arrivato ormai al capolinea. Infatti nelle ultime settimane, oltre alle minacce, si sarebbe registrata una vera escalation di violenze di natura fisica, culminata in brutali pestaggi anche davanti alla loro bambina ancora piccola.

I militari della compagnia di Breno hanno continuato a seguire la vicenda, e sulla base dei nuovi episodi di violenza (accertati) hanno attivato in urgenza una procedura di “codice rosso”. A seguito della segnalazione, la Procura di Brescia ha emesso rapidamente un provvedimento di custodia cautelare in carcere.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento