Disabili in bici da Brescia a Palermo in memoria di Borsellino

La staffetta rientra nella manifestazione 'A Ruota Libera' organizzata dal coordinamento di Libera e dalla Polisportiva disabili di Valcamonica per il ventennale della strage di via D'Amelio

fonte: 20aruotalibera.blogspot.it

Gli atleti disabili della polisportiva Val Camonica per il ventennale della strage di via D'Amelio sono arrivati in bicicletta a Palermo, ciascuno sfidando i propri limiti per attraversare l'Italia in 14 tappe percorrendo oltre 1850 km.

La staffetta, partita da Breno, Comune della Val Camonica in provincia di Brescia, rientra nella manifestazione 'A Ruota Libera' organizzata dal coordinamento di Libera e dalla Polisportiva disabili di Valcamonica.


Gli atleti disabili hanno attraversato 7 regioni, in un percorso che intreccia memoria e impegno e che ha il suo culmine in via D'Amelio, dove ricordano il giudice Paolo Borsellino e i suoi agenti di scorta, Agostino Catalano, Claudio Traina, Emanuela Loi, Vincenzo Li Muli e Walter Eddie Cosina, uccisi nella strage di vent'anni fa.

Domani la staffetta ciclistica andrà a Capaci per ricordare le vittime del 23 maggio; poi proseguirà verso Villagrazia di Carini dove una stele ricorda l'omicidio di Ida e Nino Agostino ai quali è intitolato il presidio di Libera della Valcamonica. Il 21, infine, gli atleti si sposteranno a Cinisi per ricordare Peppino Impastato.

(fonte: Ansa)

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Troppa nebbia, esce di strada e finisce nel canale: muore annegato nella sua auto

  • Un paese fantasma: chiude l'ultimo negozio, a rischio anche l'unico bar

  • Dramma in una cascina: trovato morto uomo di 56 anni

  • Ragazza di 16 anni in ospedale: "E' lo stesso Meningococco di Veronica"

  • Tragedia avvolta nel mistero: cadavere trovato in autostrada, lungo la corsia di sorpasso

  • Una sterzata disperata, poi lo schianto contro l'albero: così è morta Celeste

Torna su
BresciaToday è in caricamento