Cronaca

20mesi di carcere, la pena per avere visto una partita della Juve

Tre distinti episodi contestati ad un 54enne che si definisce "troppo tifoso della Juve": la sua passione gli costerà carissima.

Dalle righe bianconere alle sbarre del carcere. La passione per la Vecchia Signora è costata carissima ad un 54enne di Breno, pizzicato dai carabinieri mentre era al bar, davanti alla tv, nonostante avesse l’obbligo di dimora ai domiciliari. Ora, a distanza di una decina di giorni dall’episodio, è arrivata la condanna, tutto fuorché “simbolica”. 

I fatti. Era lo scorso 5 febbraio quando, nonostante il divieto ricevuto dai carabinieri, il 54enne, reo di avere tentato una rapina all’ufficio postale di Breno, fu trovato al bar mentre guardava il posticipo Juventus - Inter.  Portato in caserma, l’uomo fu arrestato con l’accusa di evasione dagli arresti domiciliari (la pena era di 5 anni e 10 giorni). 

Ieri è giunta la notizia della nuova condanna. Per la scappatella al bar, che si è scoperto essere la terza, il giudice ha inflitto una pena di 20 mesi e 20 giorni di carcere vero, a Canton Mombello. Il suo avvocato è al lavoro per chiedere lo sconto. Per tenere buono il suo assistito magari basterebbe chiedere una tv in cella. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

20mesi di carcere, la pena per avere visto una partita della Juve

BresciaToday è in caricamento