Mercoledì, 22 Settembre 2021
Cronaca Breno

Non risulta all’anagrafe, Battista di Breno è un fantasma

La storia (strana) di un 60enne della Valcamonica: da 20 anni residente a Breno, non è stato trovato nel corso dell'ultimo censimento e quindi cancellato dall'anagrafe. Rimasto senza casa, è ospite della Caritas di Darfo

Senza casa perchè senza lavoro, Battista è stato cancellato anche dal Censimento 2011

In Valcamonica sembra si aggiri un fantasma. Niente di soprannaturale, ovviamente, ma la vittima inconsapevole di una sorta di errore anagrafico: ha perso il lavoro, poco più tardi purtroppo anche la casa. Costretto a dimorare dove capitava, anche sotto i ponti o nei cascinali abbandonati, per questo motivo non è stato rintracciato dall’ultimo Censimento, nel 2011.

Gli uffici dell’Anagrafe non l’hanno trovato a casa, ed è come se lo avessero eliminato. Lui che ha lavorato una vita, come bracciante o malghese, e che ha abitato e risieduto a Breno per una ventina d’anni, e forse più: lo dimostra la sua carta d’identità, che a questo punto Battista conserva gelosamente.

Questo il nome dell’uomo scomparso, ma che invece è ancora tutto d’un pezzo. Senza casa, è ospite da qualche settimana negli spazi offerti dalla Caritas di Darfo Boario Terme, in attesa che il disguido burocratico si risolva.

Non appena infatti il buon Battista tornerà ad esistere, in termini burocratici, potrà ottenere l’assegnazione di una casa popolare, nel Comune in cui risiede. Intanto il fantasma Battista aspetta. E spera.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Non risulta all’anagrafe, Battista di Breno è un fantasma

BresciaToday è in caricamento