Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca Centro / Via Dante

Tenta il colpo bis nella stessa gioielleria, coppia di ladri incastrata dal titolare

Nei guai una 35enne di Salerno e un 45enne di Vercelli. Il giorno dopo aver rubato collane e braccialetti sono tornati nello stesso negozio, il titolare li ha riconosciuti e ha chiamato la Polizia.

Lui faceva mille domande e richieste per impegnare il gioielliere, lei si infilava i preziosi sotto la manica del cappotto. Uno stratagemma, non certo originale, che lo scorso giovedì aveva fruttato un cospicuo bottino a una coppia di ladri italiani,

Il titolare del negozio, la gioielleria Pasotti di via Dante a Brescia, si era accorto del furto solo dopo che i due avevano lasciato la sua attività, senza aver comprato nulla, ma promettendo di tornare il giorno successivo per ritirare una collanina che avevano ordinato.

Avidi e incauti: i due hanno rispettato i patti e la mattina successiva si sono presentati nella gioielleria, come se nulla fosse. Questa volta il negoziante non si è fatto trovare impreparato: appena li ha visti ha chiamato la Polizia, che si è precipitata sul posto.

La coppia non è riuscita a ripetere il copione: è stata accompagnata in questura e interrogata. A incastrare definitivamente la 35enne di Salerno e il 45enne di Vercelli sono state le immagini delle telecamere di sorveglianza del negozio che avevano ripreso tutto.

Sono stati denunciati all'autorità giudiziaria per furto con destrezza e nei loro confronti il questore di Brescia ha emesso il foglio di via obbligatorio, vietando loro di rientrare in città per tre anni. La coppia si era già sbarazzata dei gioielli rubati durante il primo colpo: nelle mani dei poliziotti è però finito il denaro ottenuto della vendita dei preziosi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tenta il colpo bis nella stessa gioielleria, coppia di ladri incastrata dal titolare

BresciaToday è in caricamento