Cronaca

BreBeMi, Legambiente: «E' un rischio ambientale e finanziario»

Dario Balotta, responsabile trasporti di Legambiente: "L'affidabiltà del progetto non è mai stata alta, come dimostrano gli enormi ritardi, tanto che già prima dell'aggravarsi della crisi il progetto non era stato finanziato"

Un progetto da fermare per ragioni ambientali e finanziarie. E' lo stato dell'arte dell'autostrada Brebemi (Brescia, Bergamo, Milano) secondo Legambiente Lombardia. "Le condizioni per il finanziamento di 2,4 miliardi relativi al costo dell'opera e agli oneri finanziari - spiega in una nota il responsabile trasporti Dario Balotta - non esistono più".


Alla luce anche del differenziale tra Btp e Bund tedeschi, secondo Balotta, "sarebbe meglio che gli azionisti di Brebemi prendessero atto che le condizioni per proseguire i lavori non esistono più finché non verranno sciolti tre nodi decisivi: la stipula del closing finanziario, rinviata al prossimo 28 gennaio, la registrazione alla Corte dei Conti della convenzione tra Cal (Autostrade Lombarde) e Brebemi e la realizzazione in tempo utile della Tem", la Tagenziale esterna milanese.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

BreBeMi, Legambiente: «E' un rischio ambientale e finanziario»

BresciaToday è in caricamento