Cronaca

Brasile: Vezzoli lascia il carcere ma rimane agli arresti domiciliari

Dopo la caduta dell'accusa di violenze sessuali su minore avvenuta nei giorni scorsi, il pensionato di Coccaglio ha finalmente potuto lasciare il carcere. Ora potrà pensare alla sua salute: soffre di una forma acuta di diabete

Giuseppe Vezzoli, arrestato in Brasile con l'accusa di violenze sessuali su una minorenne, ha lasciato il carcere dopo aver ottenuto gli arresti domiciliari.


Le accusa al 68enne sono crollate quando, nei giorni scorsi, la sedicenne coinvolta nella vicinda ha ritirato le accuse a suo carico, affermando inoltre di non averlo mai conosciuto. L'arresto del pensionato di Coccaglio era avvenuto a Paripueira, nello stato di Alagoas, ai primi di dicembre. Fondamentale, per sbloccare la situazione, è stato l'intervento del console italiano a Recife, Francesco Piccione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Brasile: Vezzoli lascia il carcere ma rimane agli arresti domiciliari

BresciaToday è in caricamento