Martedì, 22 Giugno 2021
Cronaca

Prima il malore, poi la caduta: Andrea è morto in ospedale

Morto in ospedale dopo cinque giorni di lunga agonia: il triste destino del 26enne Andrea Galetti, originario di Bozzolo e titolare con la famiglia dell’osteria Ponte Bonifica. Si è spento al Civile di Brescia

Purtroppo Andrea non ce l’ha fatta. E’ morto al Civile dopo cinque lunghissimi giorni d’agonia: una trepidante attesa per amici e familiari, in attesa che qualcosa potesse cambiare. Si chiamava Andrea Galetti: classe 1989, aveva compiuto 26 anni lo scorso agosto, abitava a Bozzolo con la sua famiglia. Lo conoscevano in tanti: lavorava nell’osteria dei genitori, alla trattoria Ponte Bonifica sulla Sabbionetana.

E’ successo tutto troppo in fretta: Andrea era casa, mercoledì scorso, quando improvvisamente è stato colto da un malore, che lo ha fatto svenire. Caduto a terra di peso, ha sbattuto la testa sul pavimento: un colpo durissimo, e che gli ha provocato un grave ematoma.

Ad accorgersi di lui la sorella Francesca, la stessa che ha commosso il web con l’ultimo e accorato saluto al fratello, dalla sua pagina Facebook. Andrea è stato trasportato d’urgenza al Carlo Poma di Mantova: le sue condizioni non si sono stabilizzate, anzi, e i medici hanno disposto il trasferimento a Brescia, al Civile, in elicottero.

Proprio a Brescia Andrea è stato operato, l’ultimo e disperato tentativo per rimuovergli quell’ematoma. Ma non c’è stato niente da fare: non si è mai ripreso dal coma, si è spento lentamente in un letto d’ospedale. Lunedì mattina è stata verificata la sua morte cerebrale, nel pomeriggio è stato constatato il decesso.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prima il malore, poi la caduta: Andrea è morto in ospedale

BresciaToday è in caricamento