menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Serata con gli amici, poi cade da 5 metri: tragedia sfiorata dopo la sagra

E' ancora ricoverato in gravi condizioni (ma non è in pericolo di vita) il ragazzo di 17 anni che domenica sera è precipitato per 5 metri

Cominciano a prendere forma, finalmente, i contorni della brusca (e pericolosissima) caduta in cui è rimasto coinvolto un ragazzo di appena 17 anni, in trasferta domenica sera a Bovegno con alcuni amici. Pare infatti che il giovane si sia sporto troppo mentre era appoggiato alla ringhiera che si accompagna a Viale Circonvallazione Aldo Cibaldi, che stava percorrendo a piedi.

Insieme agli amici stava tornando verso il centro del paese dopo aver passato qualche ora in compagnia alla festa di paese organizzata nel weekend. Arrivato alla ringhiera, poco dopo mezzanotte, si sarebbe sporto troppo perdendo l'equilibrio, e dunque cadendo in avanti. Un volo di oltre 5 metri: è precipitato di sotto fino a cadere nel parcheggio (chiuso) della Ubi Banca.

Una brutta caduta, ma non è in pericolo di vita

Sono stati proprio i ragazzi che erano con lui ad allertare il 112. Sul posto ambulanza e carabinieri: i militari hanno dovuto forzare il cancello che chiudeva l'accesso al parcheggio per poter permettere al giovane di essere soccorso dai sanitari. Il 17enne è rimasto sempre cosciente, e ha potuto spiegare di persona cosa era successo.

Le sue condizioni sono gravi, ma non è in pericolo di vita: a seguito della brutta caduta ha riportato varie fratture. In ogni caso è stato medicato sul posto, e poi trasferito in ospedale in elicottero, ricoverato in codice giallo. Ad oggi è ancora nel reparto di Neurochirurgia del Civile.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cultura

    Giornate FAI di Primavera 15 e 16 maggio 2021

  • Concerti

    Brescia: Omar Pedrini alla Latteria Molloy

  • Attualità

    Brescia vince il premio "Città italiana dei giovani 2021"

Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento