Cronaca

Arrestato spacciatore di 18 anni : "Lo faccio per aiutare mamma e papà"

Arrestato un giovane di 18 anni di Botticino: in casa nascondeva più di 300 grammi di marijuana e 1700 euro in contanti. Agli agenti della Squadra Mobile ha raccontato di essere uno spacciatore per necessità

Spacciatore per necessità: “Lo faccio per aiutare la mia famiglia e i miei genitori”. Questo quanto avrebbe detto ai poliziotti il giovanissimo pusher (ha soltanto 18 anni) arrestato solo poche ore fa nella sua abitazione di Botticino: in casa nascondeva più di 300 grammi di marijauana, pronta da vendere.

A quanto pare un mercato fiorente, il suo: fatto di compagni di scuola, amici e conoscenti, tanti tantissimi coetanei. Vendeva direttamente in casa, non serviva più nemmeno telefonare: a una certa ora lui c'era sempre. E proprio i movimenti sospetti, dentro e fuori casa sua, hanno fatto scattare prima le indagini e poi il blitz.

Inevitabili le manette: gli agenti della Squadra Mobile della Questura di Brescia hanno atteso alcuni clienti, nel parcheggio di fronte alla sua dimora. Li hanno perquisiti e “beccati” con la marijuana, quanto basta per far scattare la perquisizione domiciliare. E dentro casa c'erano più di tre etti di “ganja”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arrestato spacciatore di 18 anni : "Lo faccio per aiutare mamma e papà"

BresciaToday è in caricamento