Venerdì, 22 Ottobre 2021
Cronaca Botticino

Uccise un uomo a coltellate e sparì nel nulla: pericoloso latitante arrestato dopo 11 anni

L'omicidio nel settembre del 2007 al culmine di un litigio legato allo sfruttamento della prostituzione. L'uomo si nascondeva a Barcellona, dov'è stato arrestato

Era latitante e sulla sua testa pendeva un mandato di arresto. Era ricercato in tutta Europa, ma dopo undici anni di latitanza è stato arrestato in Spagna Florenc Nishku, albanese di 38 anni, condannato all'ergastolo per un omicidio avvenuto a Botticino Sera nel 2007. L'uomo, arrestato grazie alle indagini del nucleo catturando dei carabinieri del comando provinciale di Milano e dalla polizia Iberica, è stato ammanettato a Tarragona, vicino a Barcellona. 

L'omicidio

Tutto era avvenuto la sera del 4 settembre  in un parcheggio di via Cavour a Botticino Sera, di fronte al bar Arcobaleno. Florenc Nishku accoltellò al cuore un suo connazionale di 25 anni, Spiro Biacanu, deceduto in ospedale poche ore dopo il ricovero. L'omicidio, secondo quanto spiegato dai carabinieri, avvenne al culmine di un litigio legato allo sfruttamento della prostituzione. In quell'occasione Nishku accoltellò anche un altro uomo che si trovava con la vittima.

La latitanza

Dopo il delitto era diventato un fantasma: aveva cambiato nome e viveva tra Spagna e Olanda, anche grazie alla copertura di parenti, amici e una fitta rete di amicizie della sua città d'origine Elbasan, la seconda città più grande dell'Albania. Nishku era inserito nella lista dei latitanti più pericolosi dal ministero dell'interno albanese. La Mossos d'Esquadra, la polizia catalana, lo ha fermato a Tarragona mentre si trovava nell'auto del fratello. È stato ristretto nel carcere omonimo della città in attesa di essere estradato in Italia. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Uccise un uomo a coltellate e sparì nel nulla: pericoloso latitante arrestato dopo 11 anni

BresciaToday è in caricamento