menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Botticino, Via Morosini: morta donna di 42 anni, uccisa dal monossido

Letale fuoriuscita di gas da una stufa difettosa, in poco tempo la casa si riempie e la donna perde i sensi. A dare l'allarme il fidanzato che la trova esamine, disperato il tentativo di rianimazione da parte della Poliambulanza

Un’intossicazione letale dovuta al monossido di carbonio è costata la vita ad una donna di 42 anni, spirata nella sua residenza di Via Morosini a Botticino Sera. Succede tutto nella notte di sabato, una stufa accesa e difettosa, il gas che si diffonde in casa e che non può essere percepito a livello olfattivo, la perdita dei sensi e il disperato tentativo della Poliambulanza.

A dare l’allarme il fidanzato, preoccupato perché M.R. non rispondeva alle sue chiamate. Proseguono gli accertamenti, in casa è stato trovato anche un uccellino morto, in una gabbietta.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Imprenditore bresciano stroncato dal Covid: lascia quattro figli

Ultime di Oggi
  • Coronavirus

    Covid Bollettino Lombardia del 18 aprile 2021: tutti i dati

  • Cronaca

    Party a bordo vasca per 15 persone: tutti denunciati

  • Cronaca

    Auto in fiamme, coppia scende un attimo prima del disastro

  • Coronavirus

    Cosa riapre in Italia dal 26 aprile

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento