Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca Botticino

Aguzzino pretende 300 euro di pizzo al mese: arrestato mentre incassa il denaro

La vittima, uno spacciatore esasperato dalle continue richieste di denaro, ha trovato il coraggio di denunciare il suo estorsore.

Tutti i mesi doveva sborsare 300 euro per far stare buono il suo aguzzino. La storia andava avanti da parecchio, ma alla fine la vittima - un piccolo spacciatore - ha trovato il coraggio di ribellarsi ed ha fatto arrestare l'estorsore. La vicenda, purtroppo simile a molte altre, arriva da Botticino. 

La vittima, un 60enne, regolarmente versava la somma prestabilita nelle mani di un catanese di 38 anni che per rendere più credibile le minacce millantava rapporti con la mafia siciliana (il padre ha effettivamente avuto problemi con la giustizia a causa dei suoi affari con la malavita). In seguito alla denuncia, all'appuntamento per la consegna si sono presentati anche i carabinieri: non appena è avvenuta la cessione di denaro, gli agenti sono usciti allo scoperto arrestando il 38enne. 

In attesa che gli inquirenti ricostruiscano i contorni della vicenda, verificando anche che non ci siano altre eventuali vittime, l'uomo rimarrà in carcere a Canton Mombello. Stando alla testimonianza della vittima, il denaro versato complessivamente ammonterebbe a 4mila euro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aguzzino pretende 300 euro di pizzo al mese: arrestato mentre incassa il denaro

BresciaToday è in caricamento