Sabato, 25 Settembre 2021
Cronaca Desenzano del Garda / Via Dante Alighieri

Massacrata dal fidanzato: si rifugia dalla Polizia ancora sanguinante

Una storia di violenza a Desenzano del Garda, dove una donna di 46 anni viene ripetutamente picchiata dal compagno violento, per un raptus di gelosia. La donna si rifugia al Commissariato di Polizia ancora sanguinante

Sarebbe stato un raptus di gelosia a provocare la violentissima reazione di un uomo di 43 anni, originario della Colombia e domiciliato in un paese in provincia di Verona, che nella notte tra sabato e domenica ha aggredito più volte la compagna, una connazionale di 46 anni residente a Desenzano.

Il litigio sarebbe degenerato in pubblico, all’uscita di un locale di Lonato. Una prima tregua, e i due che salgono sulla stessa macchina: a guidare è la donna, che viene ancora aggredita. Con abile mossa, la 43enne cerca di avvicinarsi al Commissariato di Polizia di Desenzano, in Via Dante.

Poi ferma la macchina, e cerca di raggiungere la caserma. L’uomo riesce a recuperare la chiavi dell’auto, e a scappare nella notte prima di essere preso. Ci sono volute poche ore infatti per gli agenti coordinati dal vicequestore Bruno Pagani per raggiungere l’uomo in fuga, e mettergli le manette ai polsi.

La donna ha raggiunto il Commissariato che ancora grondava sangue, portandosi addosso tutti i segni delle botte. E’ stata ricoverata all’ospedale di Desenzano, in condizioni più serie del previsto. Si sospetta un ematoma cerebrale, e la prognosi è ancora riservata.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Massacrata dal fidanzato: si rifugia dalla Polizia ancora sanguinante

BresciaToday è in caricamento