rotate-mobile
Cronaca

Non vogliono che la figlia abbia il fidanzato: botte e abusi, due genitori a processo

15 anni lei, 19 lui. I genitori non hanno mai accettato la loro storia

Padre, madre e fratello, alleati nell'ostacolare la storia della più piccola di casa, fidanzata con un ragazzo italiano più grande di lei di quattro anni. La vicenda risale alla primavera del 2020. Quando l'Italia era nel pieno della prima ondata di covid, una ragazzina di 15 anni residente in un Comune della Bassa Bresciana conobbe un ragazzo di 19 anni, e i due iniziarono a frequentarsi. La relazione fu scoperta però dai familiari della giovane, che - secondo l'accusa - arrivarono a picchiare la ragazza, e in un'occasione a farla spogliare per verificarne la verginità. 

La storia è riportata sulle colonne del quotidiano Bresciaoggi in edicola stamane. I genitori di origine marocchina della ragazzina ora diciassettenne, operaio il padre, casalinga la madre, hanno scoperto che la figlia aveva una relazione grazie alla "soffiata" di una nipote che ha visto una foto della coppietta su Instagram. Da quel momento sono iniziate le pressioni psicologiche e, secondo l'accusa, le percosse. Il fidanzato della giovane avrebbe cercato di spiegarsi, ma sarebbe stato cacciato e minacciato di morte: nell'occasione vennero chiamati i carabinieri, che diedero avvio all'indagine.   

La ragazzina non potù più uscire da casa, e venne ripetutamente picchiata: «Da quel momento i miei hanno iniziato a picchiarmi con frequenza - ha detto la ragazza in aula -. Mio padre mi diceva che mi picchiava perché così era giusto». La giovane ha raccontato di essere stata spogliata dalla madre, che l'avrebbe controllata nelle parti intime per accertarsi che fosse ancora vergine. Da allora, sono passati due anni, la ragazza vive in una comunità protetta. Dopo le prime fasi, il processo riprenderà in autunno.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Non vogliono che la figlia abbia il fidanzato: botte e abusi, due genitori a processo

BresciaToday è in caricamento