Domenica, 24 Ottobre 2021
Cronaca

Trova in un libro di poesie un Bot del 1891: oggi vale mezzo milione di euro

L'incredibile ritrovamento a Riva del Garda

Da un valore di 1.000 lire a quello di 470mila euro... il passo è lunghissimo e dura ben 127 anni. Stiamo parlando del più antico BOT italiano risalente al 16 maggio 1891, trovato in un libro di poesie - nella casa della nonna - dal nipote di Emma Marras, una 99enne di Riva del Garda vedova ormai da 30 anni.

Tra interessi legali, rivalutazione e capitalizzazione dalla data di emissione, oggi vale quasi mezzo milione di euro. La signora Marras ha dato mandato a un ufficio legale per incassare il bel gruzzoletto dalla Banca d’Italia e dal Ministero delle Finanze, che - per legge - sono obbligati a onorare i debiti esistenti anche prima della nascita della Repubblica.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trova in un libro di poesie un Bot del 1891: oggi vale mezzo milione di euro

BresciaToday è in caricamento