Cronaca

La strage delle esche killer: 8 cani avvelenati, 4 sono morti

La situazione è critica a Borno, dove in pochi giorni sono stati avvelenati otto cani: quattro sono già morti

Il triste ritorno delle esche avvelenate, anche in Valcamonica. “Sono saliti a otto i cani rimasti avvelenati nei giorni scorsi – fa sapere il Comune di Borno – a causa di bocconi che qualcuno ha sparso nella zona tra Borno e Ossimo Superiore. Un gesto ignobile e insensato, che non può essere in alcun modo compreso o giustificato, e che condanniamo con sdegno”. Con un risvolto drammatico: ad oggi degli otto cani avvelenati, 4 sarebbero già morti.

La zona interessata all'abbandono di esche killer è sulla strada per Ossimo, tra le località di Calagno e Palete. Dell'accaduto sono già state informate le forze dell'ordine: le indagini sono in corso, a cura di Carabinieri e Polizia Locale. “Ringraziamo di cuore i volontari – continua il Comune – che si stanno impegnando col passaparola e col posizionamento di cartelli di pericolo lungo il percorso incriminato”.

“Gli enti preposti – chiosa il municipio – sono stati allertati, ma preghiamo comunque i proprietari di cani di prestare la massima attenzione”. Resta da capire il perché di un gesto così crudele: forse un avvertimento, una vendetta o chissà cos'altro. Ma di fatto è una lucida follia: e a pagare il prezzo più alto sono delle povere bestiole indifese.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La strage delle esche killer: 8 cani avvelenati, 4 sono morti

BresciaToday è in caricamento