Cronaca Borgosatollo

Borgosatollo: 200 fedeli per una preghiera no stop lunga 4 anni

Un rito vecchio di 500 anni che prende nuova vita nella parrocchia di Borgosatollo: dal 2009 ad oggi almeno 200 fedeli impegnati in una sorta di preghiera perpetua

Sembra assurdo, e incredibile, ma nella provincia bresciana vive ancora una tradizione antica, vecchia di quasi 500 anni. La celebrazione ininterrotta del rito eucaristico, o meglio la preghiera perpetua che da 48 mesi e più di 1460 giorni coinvolge i fedeli della parrocchia di Borgosatollo, nella chiesa di Santa Maria Assunta.

Un rituale datato 1600, originario delle terre francesi, e che consiste appunto nella perpetua adorazione dell’eucarestia, con tanto di ostia consacrata esposta giorno dopo giorno, e anno dopo anno. Dal 2009 ad oggi la preghiera no stop, che coinvolge una ventina di fedeli ‘fissi’ e quasi 200 fedeli ‘a rotazione’, che si impegnano a non interrompere mai il rito, seguendo turni precisi.

Al limite dell’integralismo, suggerisce qualcuno, ma un percorso di fede che piace anche ai ‘piani alti’, e la conferma arriverà già domenica con la visita dell’intellighenzia ecclesiastica alla bresciana, il vescovo Luciano Monari. Per festeggiare il quarto compleanno di un rito sì anomalo, ma che a Borgosatollo non smette di stupire.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Borgosatollo: 200 fedeli per una preghiera no stop lunga 4 anni

BresciaToday è in caricamento