Cronaca

Litigio al bar: va a casa e torna con un machete

Ubriaco, stava trascorrendo la serata al bar quando è iniziato il litigio. I carabinieri lo hanno bloccato in tempo.

Il troppo alcol in corpo o il gran caldo: chissà cosa è stato a dare alla testa a un 34enne di Borgosatollo che nella serata di ieri la stava combinando davvero grossa. Fortuna ha voluto che sulla sua strada si sia messa una pattuglia dei carabinieri. 

Il 34enne stava trascorrendo la serata in un bar del paese quando, per motivi ancora del tutto ignoti, è scoppiata una lite. Uscito dal locale, l’uomo si è diretto verso la sua abitazione. Anziché farsi passare la sbornia andando a dormire ha pensato bene però di prendere il proprio machete (un grosso coltello con lama appuntita, usato dalle popolazioni dell'America Centromeridionale) e tornare nel bar, per porre fine alla discussione con le cattive, o quantomeno per spaventare il suo avversario. 

Prima che raggiungesse il locale, fortunatamente sulla sua strada è apparsa una pattuglia dei carabinieri. Alla vista dei militari il 34enne ha gettato a terra l’arma e si è consegnato. Identificato e portato in caserma, è stato denunciato a piede libero. La notizia è riportata dal Giornale di Brescia. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Litigio al bar: va a casa e torna con un machete

BresciaToday è in caricamento