rotate-mobile
Cronaca Borgosatollo

Sversamento illegale, l'acqua del torrente si tinge di bianco: è allarme inquinamento

Individuata l'azienda responsabile

Ricoperto da una patina biancastra e torbida: così appariva il torrente Garza nei giorni scorsi. Sono stati alcuni residenti a notare l'anomalia nella colorazione del corso d'acqua, che nasce dal monte Prealba a Lumezzane, passa per la città e prosegue il suo corso lungo l'alta pianura, attraversando i territori comunali di Borgosatollo, Castenedolo e Ghedii. Immediatamente è scattata la segnalazione all'Arpa: i tecnici bresciani dall'agenzia regionale per la protezione dell'ambiente si sono mossi celermente e hanno risalito il torrente per cercare l'origine dello sversamento.

Una ricerca andata a buon fine: come riferisce l'edizione bresciana de Il Corriere della Sera, l'azienda responsabile dell'inquinamento sarebbe la "Alfa Ossidazione" di Borgosatollo. Pare che all'origine dello sversamento ci sia una svista del personale - e dei titolari - della ditta: nessuno si sarebbe accorto che il rilevatore di ph delle acque di risulta delle lavorazioni dell'alluminio segnalava valori fuori norma. Un'anomalia che sarebbe passata inosservata e non avrebbe quindi fatto scattare il blocco dello scarico. 

Trovata l'azienda 'colpevole', le indagini proseguono per capire l'entità dei veleni finiti nel torrente e l'impatto dello sversamento sulla qualità dell'acqua.   

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sversamento illegale, l'acqua del torrente si tinge di bianco: è allarme inquinamento

BresciaToday è in caricamento