Giovedì, 23 Settembre 2021
Cronaca

Regali ai medici in cambio di prescizioni: perquisizioni anche nel Bresciano

Una nota azienda, per incrementare le vendite di alcuni di farmaci, prometteva oggetti di valore a medici di strutture ospedaliere pubbliche e private

Dalle prime ore della mattinata, circa 300 carabinieri del NAS e dei Comandi Provinciali di 15 Regioni, tra cui quello bresciano, stanno eseguendo 77 perquisizioni a carico di 67 medici indagati.

Sono accusati di aver ricevuto, attraverso una vasta organizzazione di informatori scientifici di una nota azienda farmaceutica somme di denaro, viaggi all'estero e oggetti di valore.


L'indagine, condotta dal NAS Carabinieri di Bologna e coordinata dalle Procure della Repubblica di Rimini e Busto Arsizio (VA), ha portato alla scoperta dell'esistenza di una collaudata rete di informatori scientifici di una nota azienda che, per incrementare le vendite di alcune tipologie di farmaci, dava o comunque prometteva oggetti di valore a medici di strutture ospedaliere pubbliche e private del territorio nazionale, per un valore di oltre mezzo milione di euro.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Regali ai medici in cambio di prescizioni: perquisizioni anche nel Bresciano

BresciaToday è in caricamento