Cronaca

Cinque i cani colpiti: a Manerba l'allarme delle esche avvelenate

Negli ultimi giorni sono stati cinque i cani che nel comune gardesano hanno ingerito polpette avvelenate, purtroppo per uno di loro non c'è stato niente da fare

I bocconi avvelenati sono stati disseminati nella zona di Montinelle di Manerba del Garda, in un'area dove già la scorsa estate vennero trovate polpette avvelenate tramite un potente insetticida ad uso agricolo, il Tamaron. Questa volta le forze dell'ordine non hanno rivelato la natura delle esche, è stato invece confermato che uno dei cinque cani avvelenati è deceduto. 

La scorsa estate il problema aveva assunto la gravità di una vera e propria emergenza: furono complessivamente dieci i cani e due i gatti che morirono a causa dell'ingestione di polpette avvelenate. A settembre il Comune promosse una manifestazione che vide la partecipazione di 300 persone e 150 cani, manifestazione alla quale partecipò anche l'ex ministro Michela Brambilla.

Ora gli episodi sono tornati a verificarsi, come riportato sulle colonne di Bresciaoggi, e tra i possessori di cani si diffonde la paura. Le forze dell'ordine hanno già segnalato il nuovo caso all'Asl, alla quale sarebbe stata inviata anche un'esca ritrovata nei pressi del luogo dove è decesso il meticcio. Non  da escludere che l'avvelenatore sia lo stesso dei precedenti episodi, una persona ad oggi ancora ignota.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cinque i cani colpiti: a Manerba l'allarme delle esche avvelenate

BresciaToday è in caricamento