Domenica, 24 Ottobre 2021
Cronaca

Immersi nello smog: al via i divieti di "primo livello" contro l'inquinamento

Sono operativi dal 21 dicembre (e anche nella provincia di Brescia) i divieti di primo livello per il superamento della soglia di Pm10 per quattro giorni consecutivi

La Lombardia che produce, e che purtroppo inquina: con il superamento della soglia limite di 50 microgrammi di Pm10 per metro cubo d'aria per quattro giorni consecutivi scattano da questa mattina (venerdì 21 dicembre) in quasi tutta la Lombardia i provvedimenti di primo livello del Pria in vigore, il Piano regionale degli interventi per la qualità dell'aria. E nell'elenco delle province interessate c'è anche Brescia, ovviamente, insieme a Bergamo, Como, Cremona, Lecco, Milano, Monza e Brianza e Varese.

Le misure prevedono in particoalre la limitazione dell'utilizzo di autovetture private di classe emissiva fino a Euroo 4 diesel compreso, in ambito urbano dalle 8.30 alle 18.30, e di veicoli commerciali di classe emissiva fino a Euro 3 diesel compreso, dalle 8.30 alle 12.30. Restano in vigore ovviamente gli altri divieti del Pria, già attivi dallo scorso ottobre: a questi si aggiunge anche il divieto di sosta, per tutti i veicoli, con il motore acceso.

Controlli e deroghe

Il Comune ha già annunciato un ingente schieramento di forze per contrastare i furbetti che inevitabilmente ci saranno: la Polizia Locale sarà presente su tutto il territorio comunale con quattro pattuglie dedicate al controllo del rispetto delle norme straordinarie del Pria. Che potrebbero essere ancora più stringenti, con il blocco ad esempio dei veicoli commerciali fino a Euro 4 diesel, in caso il superamento della soglia di Pm10 si protragga per dieci giorni consecutivi.

Le limitazioni si applicano su tutto il territorio urbano escluse le autostrade, le strade di interesse regionale come la Tangenziale Sud e Tangenziale Ovest, poi Via Oberdan nel tratto tra la Tangenziale Montelungo e la Tangenziale Ovest, i tratti di collegamento tra le autostrade e le Tangenziale Sud e gli svincoli delle stesse, i tratti di collegamento ai parcheggi posti in corrispondenza delle stazioni periferiche dei mezzi pubblici o delle stazioni metropolitane.

Nel dettaglio, il transito è consentito anche nel piazzale antistante l'ortomercato per i veicoli provenienti dalla tangenziale attraverso Via Orzinuovi, i parcheggi della metro di Via Chiappa per i veicoli provenienti dalla Sud attraverso Via Serenissima, i parcheggi posti a est dell'area spettacoli viaggianti di Via Borgosatollo, i parcheggi della metro Poliambulanza per i veicoli in arrivo dalla Sud attraverso Via Dario Morelli, i parcheggi della metro Prealpino per chi viene dalla Valtrompia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Immersi nello smog: al via i divieti di "primo livello" contro l'inquinamento

BresciaToday è in caricamento