Cronaca Via San Faustino

Bione: cane massacrato a bastonate e finito con il fucile

Prima gli hanno distrutto entrambe le zampe con un bastone, poi lo hanno finito con due colpi di fucile. A denunciare il massacro il padrone Giorgio Rossetti, incredulo di fronte allo scempio avvenuto al termine di una battuta di caccia

Domenica pomeriggio Tony, un cane da caccia tigrato di sei anni, è stato massacrato senza pietà e senza causa apparente alla fine di una battuta di caccia nella frazione bionese di San Faustino. Mentre stava aspettando il suo proprietario, Giorgio Rossetti di Casto, qualcuno lo ha assalito, dapprima spezzandogli le zampe a bastonate, per poi finirlo con due colpi di fucile.


Il massacro è avvenuto in vicinanza di un capanno, ed è stato possibile ritrovarlo e ricostruirne gli spostamenti grazie al collare satellitare che portava al collo. I Carabinieri stanno indagando per cercare di risalire al colpevole.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bione: cane massacrato a bastonate e finito con il fucile

BresciaToday è in caricamento