menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto d'archivio

Foto d'archivio

Allarme sulla Provinciale: trovate 5 bombe tra i rifiuti

Gli ordigni erano sul greto del torrente che scorre sotto la Provinciale 79, a trovarli alcuni operai che stavano effettuando dei controlli sulla linea telefonica

Da dove vengono? Sarebbero potute esplodere, mettendo a repentaglio i cittadini o gli operai? Perché sono state abbandonate? Sono questi alcuni degli interrogativi ai quali, da giovedì, cercano di dare una risposta i Carabinieri, intervenuti a Bione sotto un ponte della Provinciale 79, dopo il ritrovamento di ben 5 bombe.

Gli ordigni, poi risultati armamenti d'artiglieria risalenti alla Seconda Guerra Mondiale, sono stati ritrovati sul greto del torrente 'Acqua Salto', in mezzo a un cumulo di rifiuti, da alcuni operai dell'azienda Valtellina Spa che stavano effettuando alcuni controlli sulla linea telefonica.

Sul posto sono intervenuti i Militari del 10° reggimento Genio Guastatori di Cremona, che hanno spostato gli ordigni in una cava di Sabbio Chiese, con l'intenzione di farli brillare. Un'accurata analisi delle bombe ha però fatto saltare i piani: all'interno degli ordigni sono state trovate delle sostanze chimiche ed è quindi stato impossibile farle esplodere. A occuparsi dello smaltimento sarà, nei prossimi giorni, un reparto specializzato.

 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Il falso mito dell'acqua e limone da bere (calda) la mattina

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento