Vandali in azienda, danni per migliaia di euro: "E' stata la mia ex moglie"

Blitz vandalico tra domenica e lunedì in un'azienda di Bione: secondo il titolare, un imprenditore di 49 anni, a provocare migliaia di euro di danni sarebbe stata l'ex moglie con cui è in lite da tempo

Foto d'archivio

Raid vandalico in notturna in un'azienda di Bione: e secondo il titolare a scatenare il caos sarebbe stato il suo socio di minoranza, in questo caso la moglie. I due sarebbero separati da anni, in ballo anche una richiesta di divorzio e una nuova relazione: una condizione mai accettata dalla donna che oltre a messaggi minatori adesso avrebbe anche deciso di passare ai fatti.

Questa la versione dell'imprenditore di 49 anni di Bione che avrebbe già sporto denuncia ai Carabinieri. Il blitz è andato in scena l'altra notte: cassetti in ufficio svuotati e ribaltati, i monitor dei computer gettati a terra, perfino varie e vaste 'rigate' alla Bmw aziendale parcheggiata in esterna. Per l'imprenditore la colpa sarebbe appunto dell'ex compagna.

Ci sarebbero anche delle 'prove': come raccontato al Gdb a smuovere i primi sospetti sarebbe stato un sms arrivato solo poche ore prima. E da cui, spiega ancora l'imprenditore, si sarebbe già potuto capire che “qualcosa in azienda sarebbe successo”. Il raid quindi nella notte tra domenica e lunedì, per migliaia di euro di danni.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terribile incidente stradale: un morto, un ferito grave e 8 chilometri di coda

  • Musicista bresciano accoltellato fuori da un locale

  • Pontevico, apre nuovo supermercato ALDI: tutte le informazioni

  • Si schianta in moto, ragazzo finisce sotto un camion: è gravissimo

  • Corpo riverso sul tavolino, ragazzo bresciano trovato morto in casa

  • La fame di supermercati non si placa: nuovo punto vendita in arrivo

Torna su
BresciaToday è in caricamento