Cronaca

Il dramma di Binta, morta ancora bambina: disperati mamma e papà

Aveva solo 11 anni Binta Ba, la bimba che domenica ha rischiato di annegare ma è morta mercoledì in ospedale. Lascia i genitori e due fratelli.

Foto d'archivio

Sono giorni tristi sul lago d'Iseo. Non ce l'ha fatta la piccola Binta Ba, la bambina di appena 11 anni che domenica scorsa è finita sott'acqua a largo della “Darsena 2.0” di Pisogne: soccorsa dai bagnanti, recuperata da un ragazzo di Lovere di neanche 20 anni, rianimata a lungo sul posto dai sanitari e poi trasferita d'urgenza all'ospedale di Bergamo. Qui ha resistito solo pochi giorni, purtroppo: mercoledì il suo cuore ha smesso per sempre di battere.

Era al lago insieme a uno dei suoi fratelli e ai figli dei suoi vicini di casa, con i genitori degli amici che controllavano da lontano: mamma e papà, originari del Senegal ma da più di 20 anni in Italia, domenica erano entrambi al lavoro. La piccola Binta è andata giù all'improvviso, in una zona che chi la vive la conosce per le sue “complicazioni”. Sono bastati un paio di metri per farla annegare.

Lascia i genitori e due fratellini

E' rimasta sott'acqua per diversi minuti, senza respirare: lo scorrere dei giorni ha dato ragione, purtroppo, all'ipotesi più drammatica, e cioè che non sarebbe sopravvissuta. La piangono, oltre ai genitori, anche i due fratelli più piccoli, di 5 e 9 anni. Abitavano tutti insieme a Costa Volpino, a pochi chilometri dal luogo delle tragedia.

In queste ore tanto tristi, si segnala anche l'appello dei genitori, che chiedono un aiuto economico, a chiunque volesse contribuire, per poter organizzare il funerale in patria, a Dakar, la città di origine della famiglia di Binta. Di lei resteranno tanti bei ricordi: la scuola e gli amici, il suo sorriso colmo di felicità, la sfrenata voglia di vivere di una vivacissima bambina.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il dramma di Binta, morta ancora bambina: disperati mamma e papà

BresciaToday è in caricamento