Bimbi abbandonati in auto, arrestati i genitori: lei si prostituiva, lui rapinava i clienti

Il triste epilogo di una vicenda che poco più di un anno fa aveva fatto parecchio scalpore: arrestati i genitori che avevano abbandonato i figli in auto a Borgo San Giacomo

Foto di repertorio

La notizia aveva fatto inevitabilmente scalpore: i due figli erano rimasti chiusi in macchina, a Borgo San Giacomo, la bimba aveva solo 2 anni e il maschietto soltanto 8 mesi. Il padre in quel momento era al bar a giocare alle slot, e la madre invece impegnata a prostituirsi. I due bambini in qualche modo erano pure entrati in contatto con la droga dei genitori, ed entrambi erano risultati positivi alla cocaina.

Le indagini dei carabinieri

Da quel giorno madre e padre sono finiti nel mirino degli inquirenti. Le indagini, serrate, in poco tempo sono riuscite a smascherare tutti i loro illeciti: e adesso sono stati arrestati per rapina e sfruttamento della prostituzione. Proprio in queste ore è arrivata la conferma della convalida dell'arresto.

Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, uomo e donna (di nazionalità rumena) gestivano un giro di prostituzione sull'ex strada statale di Borgo San Giacomo. Non solo: in più occasioni avrebbero pure aggredito e rapinato i clienti delle stesse prostitute di cui si dicevano “protettori”.

I due bimbi piccoli erano stati immediatamente sottratti alla loro potestà, e affidati ai Servizi sociali prima di essere trasferiti in una comunità protetta, e infine adottati. Lo stesso destino è toccato al terzo figlio della coppia, nato solo pochi mesi fa e subito tolto alla madre, e dato in adozione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'abbandono in auto

I bambini erano stati lasciati in auto nel novembre del 2017. Era stato un passante ad accorgersi della situazione, e aveva subito chiamato i carabinieri. La bimba e il fratellino piangevano disperati: i militari avevano poi verificato le loro scarse condizioni igieniche e di salute. Erano stati subito trasferiti all'ospedale di Chiari, e i genitori denunciati per abbandono di minori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, primo focolaio bresciano: positivi 15 ragazzi, sono tutti in isolamento

  • Travolta in allenamento, è morta Roberta Agosti: era la compagna di Marco Velo

  • Uccide una bimba travolgendola sulle strisce: padre di famiglia in manette

  • Tragico schianto sulla 45bis: auto schiacciata da un camion, morto il conducente

  • Animatore del grest positivo al coronavirus, bambini e ragazzi in isolamento

  • Bimba travolta e uccisa sulle strisce: l'automobilista si è costituito

Torna su
BresciaToday è in caricamento