Cronaca

Camionista eroe, Jihan ce l'ha fatta: la bimba è stata dimessa

Salva dopo quasi due mesi di coma: una decina di giorni fa il risveglio

Jihan con i genitori e un medico dell'ospedale «Papa Giovanni XXIII» (fonte: Eco di Bergamo)

E' stata dimessa ieri dall' ospedale di Bergamo la bimba di 8 anni che, il primo settembre scorso, venne sbalzata dall'auto del padre sulla A4, e venne 'protetta' dal camionista romeno Ion Purice, che piazzò il suo Tir di traverso sulla carreggiata.

La bimba, che è rimasta per diverso tempo in coma e ha subito numerosi interventi chirurgici, dovrà comunque sottoporsi a un programma di riabilitazione.

Quel giorno a salvarle la vita non era stata solo la prontezza di riflessi del camionista ma anche il provvidenziale passaggio di un'ambulanza con a bordo diversi volontari diretti ad una gara di Pronto Soccorso. Furono loro a rianimarla affidandola poi a un'altra equipe.

La piccola è stata ricoverata per quasi due mesi all'ospedale Papa Giovanni XXIII, ora sarà trasferita in un centro di riabilitazione a pochi chilometri da Pieve di Soligo (Treviso), il paese dove vive con il papà Ahmid Haddach, che lavora in un mobilificio, la mamma Fatima, casalinga, e il fratello Mohad, studente di informatica di 19 anni.

Una decina di giorni fa la piccola aveva riaperto gli occhi, uscendo dal coma. "La mia preoccupazione più grande era che si svegliasse e non mi vedesse – ha raccontato papà Ahmid –, invece quando si è ripresa, io e Fatima eravamo accanto a lei. Mi ha fatto un cenno, ha allungato una mano e ho capito che voleva essere abbracciata".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Camionista eroe, Jihan ce l'ha fatta: la bimba è stata dimessa

BresciaToday è in caricamento