Bimba di un anno muore dopo un’iniezione: indagano i carabinieri

La tragedia della piccola Adelaide Croce, la bimba di Romano morta all'ospedale di Crema a seguito dell'iniezione di un anestetico. Le indagini dei Carabinieri, la disperazione dei genitori

Potrebbe trattarsi di una violenta intolleranza ad un farmaco per la gastroscopia, la causa della morte della piccola Adelaide, la bimba di un anno che ha perso la vita nella mattinata di lunedì all’ospedale di Crema.

La disperazione dei genitori, i due 30enne Claudia e Antonio Croce, residenti a Romano di Lombardia. Un esame di routine, che di complicazioni non avrebbe dovuto averne. Sana come un pesce, avrebbero detto di lei pediatri e medici.

Invece è bastato un attimo, poi lungo anche delle ore. Non appena le viene iniettato l’anestetico, la bimba entra in crisi: una fibrillazione ventricolare, spiegano, che l’ha portata all’arresto cardiaco.

Una storia terribile, e di cui andranno valutate le reali responsabilità. Indagano i Carabinieri, sul posto insieme ai colleghi del NAS.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Zone gialle, arancioni e rosse, cosa succede il 6 dicembre: c'è attesa per la Lombardia

  • Il dramma di Matteo, papà di due bambini: ucciso dalla malattia a 38 anni

  • Ubriaco, cerca di fermare le auto in transito: ragazzo travolto e ucciso

  • Ragazza di 13 anni scomparsa con l'amica, madre disperata: "Torna a casa amore mio"

  • Si compra la cocaina con i soldi delle multe: sospeso agente della Locale

  • Tragico incidente: Valeria Artini, promessa del volley, muore a 16 anni

Torna su
BresciaToday è in caricamento