Cronaca Piazzale Spedali Civili

Punta da una zanzara, si sente male: bimba muore in ospedale

La tragedia si è consumata in poco più di 24 ore: a perdere la vita una bimba di soli 4 anni, trasferita d'urgenza dall'ospedale di Trento al Civile. Ma non c'è stato niente da fare

Una bimba di soli 4 anni ha perso la vita all'ospedale Civile di Brescia, uccisa dalla forma più aggressiva di malaria. Dal ricovero, all'ospedale di Trento, fino al decesso, nelle sale del nosocomio bresciano, sono passate forse poco più di 24 ore. Purtroppo per lei non c'è stato niente da fare. Era stata ricoverata prima a Portogruaro, poi in ospedale a Trento, per un esordio di diabete infantile di rientro dopo qualche giorno di vacanza con i genitori,  Bibione, sulla riviera veneta. Mal di testa, febbre alta, difficoltà a rimanere sveglia e comunicare: la piccola è stata subito portata in ospedale, dove potrebbe aver contratto la malattia, e poi successivamente trasferita a Brescia. Non solo per la Rianimazione Pediatrica all'avanguardia, ma anche per il reparto di ricerca clinica ed epidemiologica nel settore della medicina tropicale.

La bambina sarebbe morta per un rigonfiamento cerebrale, che ha compresso il tronco provocando il blocco della respirazione. Come detto si tratta della forma più aggressiva di malaria, quella dovuta al parassita Plasmodium Falciparum, che ha il “potere” di rendere appiccicosi i globuli rossi, bloccandone o rallentandone il regolare flusso nel sangue.

La magistratura ha già aperto un'inchiesta, per capire come (e dove) la piccola possa essere stata contagiata. Tra le ipotesi più accreditate quella che la bimba abbia contratto la malattia in ospedale a Trento. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Punta da una zanzara, si sente male: bimba muore in ospedale

BresciaToday è in caricamento