Giovedì, 24 Giugno 2021
Cronaca

Lotteria Italia, nel Bresciano due premi da 50mila euro e tre da 25mila

La dea bendata lambisce la nostra provincia e bacia un fortunatissimo acquirente bergamasco, arrivano però due premi di consolazione da 50mila euro e altri tre da 25mila.

175mila tagliandi venduti, 875mila euro di spesa complessiva, cinque premi vinti per un controvalore di 175mila euro. Questo il bilancio finale, nella nostra provincia, dell’annuale Lotteria Italia che si è conclusa ieri - come da tradizione - nel giorno della Befana. La dea bendata quest’anno ha baciato un cittadino che ha acquistato il tagliando (serie Q 425840) nella Bergamasca, a Ranica, in Val Seriana.  

La nostra provincia si deve accontentare di due dei 50 premi di seconda categoria, da 50 mila euro l’uno, e tre dei 150 premi di terza categoria, da 25mila. I codici dei primi due, venduti uno in città da un distributore di Monopoli dello Stato (ricevitoria o tabaccheria), e uno all’Autogrill di Desenzano lungo l’autostrada A4, sono rispettivamente D 409516 e S 287484. 

Tutti e tre i biglietti di consolazione da 25mila euro, estratti tra i 150 premi di terza categoria, sono stati venduti tra Franciacorta ed Ovest Bresciano, a Erbusco (B 220018), Coccaglio (M 399483) e Chiari (B 422642). Una comunicazione di servizio destinata ai fortunati vincitori: per poter ritirare i premi il biglietto originale deve essere spedito per posta (ovviamente a rischio del vincitore) all’indirizzo Ufficio premi lotterie nazionali srl- Viale del Campo Boario, 56/D Roma 00154, oppure, forse meglio, lo si deve portare in una delle filiali di Banca Intesa  San Paolo, lasciando alla banca il compito di inviare il tagliando all’Ufficio delle Lotterie. L’erogazione del denaro avverrà o tramite bonifico o tramite riscossione diretta in filiale. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lotteria Italia, nel Bresciano due premi da 50mila euro e tre da 25mila

BresciaToday è in caricamento