rotate-mobile
Cronaca Bienno

Cestini incendiati, auto e muri imbrattati con la vernice: individuati i baby vandali

Il sindaco: “Siano puniti come si deve”.

Durante la notte di Halloween avevano imbrattato auto e muri e dato fuoco ad alcuni cestini del centro storico di Bienno, uno dei borghi più antichi della Valcamonica. Un raid vandalico che aveva fatto parecchi danni e suscitato tanta indignazione e altrettanto rammarico nella comunità: non resterà impunito.

Gli autori sarebbero infatti stati individuati nelle scorse ore, grazie alle immagini girate dalle telecamere pubbliche e private presenti nel centro storico. A darne notizia è il primo cittadino di Bienno Ottavio Bettoni.

"In questi giorni abbiamo fatto le opportune indagini e siamo riusciti a recuperare fotografie e video, con le quali abbiamo potuto risalire ad alcuni degli artefici di questi gesti - si legge in una nota postata sui canali social ufficiali del Comune -  Lo scenario che sta emergendo vede la responsabilità di due gruppi: uno composto da ragazzini più piccoli, autori delle scritte riguardati numeri di telefono, e l’altro composto da ragazzi più grandi che, con una bomboletta spray di color rosso, hanno sfregiato vari luoghi e auto”.

I giovanissimi, abitano tutti in paese o nei comuni limitrofi, sono stati convocati dal sindaco, ovviamente insieme ai loro genitori "per capire anche con loro le esatte dinamiche di quella serata - scrive ancora Bettoni -. Appena il quadro sarà definito affronteremo il tema nelle sedi opportune affinché gli autori di questi gesti incivili siano puniti come si deve". 

Tra le misure che il sindaco intende adottare ci sarebbe la pulizia delle scritte da parte dei ragazzini che le hanno realizzate.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cestini incendiati, auto e muri imbrattati con la vernice: individuati i baby vandali

BresciaToday è in caricamento