menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rogo devasta una mansarda: giovane coppia senza casa

L'allarme è stato lanciato dal sindaco che stava rincasando. L'intervento dei Vigili del fuoco non è bastato per salvare l'abitazione.

Stava rincasando in piena notte quando nel buio ha visto le fiamme levarsi da un'abitazione situata al confine con Bienno. È stato Ruggero Bontempi, il primo cittadino di Berzo Inferiore, a lanciare l'allarme ai Vigili del fuoco nella notte tra giovedì e venerdì. 

I vigili del fuoco di Darfo e i colleghi volontari di Breno hanno lavorato per tutta notte, fino alle cinque del mattino, per cercare di spegnere l'incendio che ha divorato la mansarda di un'abitazione di via Orcava. L'edificio a piano terra ospita un deposito di materiale edile, al primo piano un appartamento e nel sottotetto mansardato un altro. Proprio qui si sono propagate le fiamme. 

In totale sono andati in fumo circa 200 metri quadrati di copertura. Le fiamme, stando alla prima ipotesi, potrebbero essersi propagate dal punto di contatto tra la canna fumaria e il legno del tetto, forse a causa di una cattiva coibentazione. I danni sono ingentissimi: il tetto è da rifare completamente e bisogna intervenire anche sui muri, anneriti dal fumo. L'appartamento è stato dichiarato inagibile. Comprensibilmente affranta la giovane coppia che viveva nella mansarda solo dal giugno scorso. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Quando ci si potrà spostare tra regioni: c'è una data per maggio 2021

Attualità

C'è chi spacca tutto, chi tenta il suicidio impiccandosi: "Qua dentro è una polveriera"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento