Registrate punte di velocità di 140 km orari: arrivano gli autovelox

Grazie a un finanziamento della Regione, saranno installati strumenti per mettere in sicurezza gli attraversamenti e punire i trasgressori.

Prevenire gli investimenti di pedone e punire i trasgressori. La politica del Comune di Berzo Demo, in Valle Camonica, in fatto di sicurezza stradale subisce una impennata significativa grazie a un contributo di Regione Lombardia. Il primo cittadino, Giambattista Bernardi, ha spiegato sulle colonne di Bresciaoggi gli interventi che verranno messi in campo. 

L’investimento maggiore riguarderà la messa in sicurezza degli otto attraversamenti pedonali sul territorio comunale, alcuni di questi teatro negli ultimi anni di gravissimi investimenti, anche mortali. Gli attraversamenti saranno allestiti con tecnologia “Pedone smart”: dei sensori percepiranno la presenza di pedoni e faranno scattare gli avvisi per gli automobilisti in transito. Nelle ore notturne poi le strisce si illumineranno grazie a potenti lampade led. 

Non è finita. Visto che negli anni lungo la strada gli agenti della Locale hanno registrato velocità folli, anche di 140 chilometri orari dove vige l'obbligo dei 50, gli attuali cinque speed-check - che non sono mai stati utilizzati per le contravvenzioni ma solo come deterrenti - saranno affiancati dalla presenza “sistematica” di veri e propri autovelox presidiati da agenti della Polizia Locale. La tolleranza è finita, gli automobilisti (indisciplinati) sono avvisati. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza grave in ospedale per un'infezione: un altro caso dopo Veronica?

  • Operai al cimitero: la bara scivola, si rompe e fuoriesce la salma

  • La testa schiacciata tra la gru e il tetto: così è morto Antonio, padre di tre figli

  • Investita nel parcheggio del centro commerciale: donna muore sul colpo

  • Notte di paura: si trova un orso davanti e lo travolge con l'auto

  • Cane rinchiuso per mesi al buio: era costretto a vivere tra feci e urine

Torna su
BresciaToday è in caricamento