rotate-mobile
Cronaca Berzo Demo

Scandalo appalti truccati: ex sindaco bresciano finirà alla sbarra

Chiesto al rinvio a giudizio per i cinque imputati

Chiesto il rinvio a giudizio per l'ex sindaco di Berzo Demo Giovan Battista Bernardi (arrestato poco meno di un anno fa, ma già tornato in libertà), per il responsabile dell'Ufficio tecnico del Comune Fedele Bernardi, per il segretario comunale Paolo Scelli, per Piermaria Arrighini della Centrale unica di committenza, per l'imprenditore Mauro Bonomelli.

Le indagini

Tutti finiti nel mirino della magistratura - il titolare dell'indagine è il pubblico ministero Donato Greco - per un presunto caso di appalti truccati: i reati contestati sono quelli di turbata libertà degli incanti e turbata libertà del procedimento di scelta del contraente. Le indagini erano state avviate nel febbraio di due anni fa per l'ipotesi di manipolazione di vari appalti pubblici gestiti dal municipio di Berzo Demo.

In tutto erano quattro i bandi su cui erano state approfondite le indagini: due per la fornitura di materiali edili per il Comune, un altro per la pulizia degli edifici pubblici, il quarto per la videosorveglianza. I cinque indagati hanno chiesto il non luogo a procedere.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scandalo appalti truccati: ex sindaco bresciano finirà alla sbarra

BresciaToday è in caricamento