Cronaca

Bergamo: "Sono il presidente dell'Atalanta", 2 arresti per truffa

Prese di mira alcune strutture religiose. Polizia avvertita da un sacerdote

Antonio Percassi, presidente dell'Atalanta

Due persone, un bergamasco di 52 anni e un salvadoregno di 33, sono stati denunciati dalla Squadra mobile della questura di Bergamo per sostituzione di persona: si sono infatti spacciati per il presidente dell'Atalanta, l'imprenditore bergamasco Antonio Percassi, e in questo modo hanno tentato di truffare alcune strutture religiose di Bergamo.

In particolare il salvadoregno telefonava a parrocchie ed enti e diceva di essere Percassi: "Sono in questo momento all'estero - spiegava -: passerà di lì un mio conoscente in difficoltà economiche e che, per questo, necessità di 150, 200 euro: potreste dargliele voi, poi al mio rientro ve li restituirò di persona, aggiungendo anche una lauta offerta. Garantisco io per lui".


A uno degli appuntamenti si è però presentata la polizia, avvertita da un sacerdote che non aveva ovviamente creduto al finto Percassi. Quello vero, invece, ha sporto denuncia per sostituzione di persona.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bergamo: "Sono il presidente dell'Atalanta", 2 arresti per truffa

BresciaToday è in caricamento