Il giudice ai ladruncoli: "Se fate i bravi, ve le regalo io le scarpe"

E' quanto detto dal giudice Donatella Nava a due giovani marocchini, arrestati proprio per il furto di un paio di scarpe. I ragazzi vivono in una delicata situazione familiare

Più che la sentenza di un tribunale, sembra la ramanzina di una madre ai propri figli. Stiamo parlando delle parole rivolte dal giudice bergamasco Donatella Nava a due giovani marocchini, arrivati in aula con l’accusa di tentato furto: "Se vi comportate bene fino a dicembre - avrebbe detto -, prima di Natale venite da me e vi regalo io le scarpe da ginnastica".

I due ladruncoli erano infatti stati fermati per aver rubato proprio due paia di scarpe, da qui la decisione di aiutarli, vista anche la delicata situazione familiare in cui i ragazzi sono costretti a vivere.

Naturalmente, ci sono state anche delle conseguenze legali: un patteggiamento a due mesi e 20 giorni di reclusione e al pagamento di 200 euro di multa. Una cifra per loro comunque considerevole, ma mai quanto il cuore di mamma del giudice Nava, che ha dato un nuovo significato all'appellativo "Vostro Onore".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La nuova star della dieta? Un nutrizionista bresciano: "Ecco il mio metodo"

  • Tutte le regioni zona gialla a dicembre, ma si va verso il divieto di spostamento

  • Tragedia in paese: giovane uomo si chiude in garage e si toglie la vita

  • Massimo Boldi: il negazionista Covid testimonial del nuovo spot di Regione Lombardia

  • Barista fa sesso con un imprenditore, resta incinta e perde il bimbo: "Dammi 60mila euro"

  • Zona rossa: il ristorante rimane aperto a pranzo, ed è tutto a norma di legge

Torna su
BresciaToday è in caricamento