Orio: meningite su un volo Ryanair, profilassi per tutti i passeggeri

Il sospetto caso, riguardante un 40enne di Cremona, su un aereo proveniente da Ibiza e atterrato a Bergamo domenica sera

Sospetto caso di meningite su un volo Ryanair proveniente da Ibiza e atterrato a Orio al Serio domenica sera. Un uomo di 40 anni, che aveva già accusato sintomi di malessere durante la vacanza a Minorca, tanto da decidersi a farsi visitare presso il nosocomio locale, è stato subito ricoverato presso l'ospedale di Cremona, città dove risiede.

I medici hanno riscontrato un quadro clinico serio, compatibile con un caso di meningite di tipo batterico, anche se - per una diagnosi definitiva - saranno necessarie ulteriori analisi.

Si è comunque deciso di sottoporre a profilassi tutte le persone venute a contatto con il 40enne e, tra queste, ci sono anche i passeggeri del volo Ibiza-Orio della compagnia low cost.

Solo dieci giorni fa, un'infezione da meningococco ha causato la morte di un ragazzo di 21 anni che stava tornando dalle vacanze in Sardegna, a bordo di un treno fermato d'urgenza nei pressi della stazione di Desenzano.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, primo focolaio bresciano: positivi 15 ragazzi, sono tutti in isolamento

  • Travolta in allenamento, è morta Roberta Agosti: era la compagna di Marco Velo

  • Esce a buttare lo sporco e non torna: scomparsa giovane mamma bresciana

  • Uccide una bimba travolgendola sulle strisce: padre di famiglia in manette

  • Tragico schianto sulla 45bis: auto schiacciata da un camion, morto il conducente

  • Animatore del grest positivo al coronavirus, bambini e ragazzi in isolamento

Torna su
BresciaToday è in caricamento